La Storia di Chiara Ferragni

La Storia di Chiara Ferragni

Di sicuro Chiara Ferragni è una delle donne di cui si parla di più negli ultimi mesi. Sempre presente in rete, ma non solo grazie alla sua costante condivisione social e anche alle tante polemiche che su di lei si sono spesso scatenate tra coloro che la amano e coloro che la odiano: c’è molto di più nell’imprenditrice ed è proprio a tali caratteristiche che puntano coloro che vogliono entrare nel favoloso mondo dei fashion blogging in modo professionale. Ma chi è Chiara Ferragni, a cosa è dovuta la sua scalata nel mondo del web?

Gli esordi di Chiara Ferragni e The Blonde Salad

Chiara Ferragni, classe 1987, è una delle fashion blogger più conosciute a livello mondiale, già proprio così, lei dall’Italia è riuscita a farsi conoscere in tutto il mondo e ha ricevuto numerosi premi, non semplicemente perché fanatica dei social, ma perché ha costruito una solidità economica di certo invidiabile. La sua storia inizia a Cremona il 7 maggio 1987, lei è figlia di un medico specializzato in odontoiatria, Marco Ferragni, e di una scrittrice, Marina Di Guardo. Ha due sorelle: Francesca segue le orme del padre, mentre Valentina segue le orme della sorella. Dopo aver frequentato il liceo classico Manin a Cremona si iscrive alla facoltà di giurisprudenza, sceglie la nota Bocconi, ma la carriera universitaria resta incompiuta perché nel 2009 viene travolta dal web. Anche per lei la vita da fashion blogger inizia per caso, in fondo siamo nel 2009 ancora non si conoscono bene tutte le potenzialità del web, soprattutto dal punto di vista economico, ma è già l’era in cui sempre più persone hanno una connessione internet. Da lì a poco tempo gli smartphone inizieranno ad essere un oggetto di uso comune e quindi la possibilità di essere seguiti ovunque, anche mentre si è in pizzeria o in fila alla posta aumenta la fortuna social. I siti online cominciano a muovere cifre elevate. La svolta, in un certo senso, arriva per caso, anche se è fin dall’inizio nelle mire della fortunata coppia. Fai bene attenzione però perché nella fase iniziale la coppia non è Chiara Ferragni – Fedez, ma un’altra.
A Chiara Ferragni piace farsi fotografare, in fondo “Diavoletta87” era già abbastanza conosciuta, certo famosa nel ristretto mondo di Netlog, ma pronta a regalare parti di sé e del fidanzato a chiunque avesse voglia di sbirciare. Il fidanzato Riccardo Pozzoli non amava particolarmente questa passione di lei, ma a un certo punto va negli Stati Uniti a studiare Marketing, ma si sa negli Stati Uniti le tendenze spesso iniziano e da lì si esportano in tutto il mondo. Riccardo intuisce che il web ha potenzialità enormi e parlando in una video chiamata su skype con la fidanzata inizia a progettare l’idea di un blog dove Chiara Ferragni è la protagonista. I due spendono 10 euro per acquistare un dominio internet e 500 euro circa per una fotocamera digitale. Inizia l’avventura.

La scalata di Chiara Ferragni

Inizia la scalata social. Il blog si chiamerà The Blonde Salad ed è costruito su immagine e somiglianza di Chiara Ferragni. Lei stessa spiega che blonde è riferito al suo colore di capelli che è rimasto inalterato nel tempo, solo qualche leggera variazione di tonalità, ma nessun colpo di testa, e anche questa solidità della ragazza dalla bellezza classica, delicata, snella, bionda occhi azzurri è forse la chiave del successo. Salad, invece, vuole essere la sua visione del mondo, ciò che lei è e l’ionica foto di lei con una foglia di insalata tra i denti ha fatto storia.
Il blog è un concentrato della sua vita, qui non c’è solo moda, ma c’è anche tanta vita privata. The Blonde Salad è Chiara. Uno spazio in cui lei promuove i suoi outfit, posta le foto delle sue uscite serali, consiglia quale smalto usare o come abbinare i diversi capi. Lei è l’amica della porta accanto quella a cui ti rivolgeresti con fiducia per capire cosa indossare per fare colpo al primo appuntamento. Il successo iniziale è dovuto all’interazione costante con i suoi follower: lei risponde ai commenti, ringrazia e usa tante faccine. Con il tempo la tecnica si affina, le foto sono sempre più curate, i post sempre più frequenti e di conseguenza anche gli sponsor arrivano. Il pubblico era ancora di nicchia, ma numeroso. Non le ci vuole molto alla coppia Chiara Ferragni-Riccardo Pozzoli per diventare una coppia di successo, infatti, già un anno dopo, nel 2010, quando lei aveva solo 23 anni e frequentava la Bocconi, fu indicata dalla rivista americana New York come “One of the biggest breakout street-style stars of the year” una delle più grandi stelle della moda street dell’anno. Con la notorietà anche oltre Italia arrivano ulteriori richieste da parte degli sponsor e nel 2011 arriva un altro riconoscimento e questa volta dalla rivista di moda che può essere considerata più importante del mondo: Vogue. La stessa dichiara Chiara Ferragni come la blogger del momento e questo grazie ad un milione di visite sul blogger e a ben 12 milioni di impressioni mensili. Un’interazione mai vista prima, Chiara Ferragni è amata e seguita e non solo dalle ragazze, perché lei offre consigli di moda, ma è anche provocante, gioca con il suo corpo, spesso richiama anche critiche per la sua eccessiva magrezza, ma di fatto è seguita, discussa, amata. Nonostante la giovane età lei è in grado di gestire anche le critiche, non cerca il consenso ad ogni costo, non si allinea al pensiero comune. Nel suo blog non c’è solo moda e consigli, c’è tutta la sua vita, dal fidanzato alle lezioni universitarie, quando ancora frequentava. Per i follower è come entrare nella sua vita. Man mano che nuovi canali di comunicazione hanno successo lei li sfrutta e così nel 2013, quando Instagram ancora era poco conosciuto, il suo canale aveva già 1,6 milioni di follower, ma queste cifre sono lontanissime da quelle attuali, frutto di una costante crescita. Oggi i follower di Instagram sono oltre 7 milioni.
Nel 2014 per il terzo anno consecutivo riceve il bloglovin’ Award, importante riconoscimento nel mondo del web.
Il 2015 è l’anno di un altro record, infatti, dichiara ben 10 milioni di euro. Oggi Chiara Ferragni non è semplicemente una blogger, una influencer o una modella, è molto di più. The Blonde Salad è un vero progetto editoriale guidato da lei, quindi guai a bollarla come una che ha avuto successo senza sapere come, dietro c’è molto impegno, molto lavoro. Lavoro non solo per lei, perché Chiara Ferragni guida, ma ci sono ben 25 dipendenti. Nel 2016 tra gli importanti contratti porta a casa anche quello di Global Ambassador per Pantene, specializzata nella produzione di linee per capelli. Ma questi sono solo alcuni dei contratti che contribuiscono a rendere Chiara Ferragni un brand su cui puntare. Il notevole successo anche economico ha portato la sua storia all’università, nel senso che è diventata ad Harvard una “case study“, oggetto di studio.
Oggi Chiara Ferragni ha anche un suo e-commerce, ha lanciato diverse collezioni moda. Anche se lei vive in modo stabile a Los Angeles ha inaugurato da poco il Chiara Ferragni Collection a Milano e ovviamente all’apertura lei era presente. Ha guidato i suoi follower all’interno dello store dove è possibile trovare abbigliamento, scarpe e una suite di lusso allestita in giardino. Perché il glitterato mondo di Chiara Ferragni di certo è molto “ricco” e non si lascia dimenticare. Il fidanzato, ormai ex, sostituito da Fedez, continua ad essere collaboratore.
Negli anni i successi sono davvero stati tanti al punto da essere considerata dalla rivista Forbes nel 2015 l’ha inserita tra le 30 donne under 30 più influenti nel mondo. Sempre Forbes nel 2017 le ha riservato il primo posto tra le fashion influencer del mondo. La Mattel, invece le ha dedicato una Barbie.

I progetti futuri di Chiara Ferragni

Nonostante il mondo delle fashion blogger si sia moltiplicato nel tempo, Chiara Ferragni continua a resistere ed essere sempre sulla cresta dell’onda perché lei ha ormai superato la classica definizione di influencer, lei è un’imprenditrice a tutto tondo che non si ferma mai. Presente a tutte le sfilate di moda nel mondo, per un post sul suo sito i brand pagano migliaia di euro. Il prossimo passo è l’apertura di uno store a Shangai, scelta non certo casuale visto il particolare interesse per la moda italiana dei cinesi. In Cina è prevista l’apertura totale di circa 20 negozi e siamo sicuri che non ne mancheranno in altre parti del mondo, in totale sono previsti 550 store.
Il logo della collezione sono i suoi azzurri occhi, una collezione sprint, giovane, adatta a chi ha voglia di leggerezza e positività. Prima di questa collezione e un brand tutto suo, Chiara Ferragni si era cimentata come stilista con Tod’s, Tommy Hilfiger, Vuitton, Dior, Chanel, Max Mara.

L’amore per Chiara Ferragni

Nella storia di Chiara Ferragni degli ultimi anni non può essere dimenticata la parte sentimentale che sul blog ha sempre un notevole influsso, sia perché proprio da una storia d’amore nasce The Blonde Salad, sia perché, come lei stessa afferma, sul blog c’è tutto di lei, anche la vita privata. Ad oggi quotidianamente si parla della storia di Chiara Ferragni e Fedez, il rapper al secolo Federico Lucia, già giudice di X Factor. L’amore inizia da una canzone in cui il rapper prendeva in giro il rapporto tra Chiara Ferragni e il suo cane, Matilda, sempre presente sul blog insieme alla sua padroncina. Ad attirare le attenzioni del rapper, la cui carriera è iniziata grazie ai social, è il collare di Louis Vuitton. Pare che sia stata lei a contattarlo dopo aver ascoltato la canzone e da lì si sarebbero conosciuti di persona e quindi sarebbe sbocciato l’amore. All’inizio della storia tutti hanno pensato ad un’operazione di marketing per entrambi, in fondo le premesse c’erano tutte. Questo pregiudizio è andato avanti per molto tempo, il sospetto ha superato anche la romantica scena in cui Fedez durante un concerto si inginocchia e le chiede la mano. Ma la storia è tutta un’altra. I due sono sempre uniti e sui rispettivi social postano le foto della loro vita quotidiana e intima, d’altronde Chiara Ferragni nel tempo non ha lesinato foto poco coperte, ma lei riesce a farlo con una grazia che è davvero fuori dal comune. La prima vera dichiarazione d’amore tra i due, ovviamente pubblica, è un tatuaggio, un piccolo raviolo sorridente sulla mano. Poi le cose vanno avanti tra alti e bassi, ma di fatto anche questa storia diventa un business e questo non vuol dire che non sia amore. Arriva quindi la proposta di matrimonio nel maggio 2017, ritualmente pubblica e la successiva diffusione della notizia che i due aspettano il bimbo, il tutto con ecografia online. Il bimbo si chiamerà Leone, anche qui non mancano critiche perché le prominenze di lei ormai in gravidanza avanzata sono davvero minime.

La realtà è che Chiara Ferragni è un vulcano di idee, sempre pronta a nuove avventure, lavora sodo ed è la dimostrazione che se nel mondo del web ti impegni, i risultati arrivano. Deve però essere sottolineato che ci vuole anche conoscenza perché la rete ha le sue regole, i suoi segreti e nulla avviene per caso.

Vuoi scoprire nel dettaglio le motivazioni del successo di Chiara Ferragni? Iscriviti al nostro Corso Case Study: Chiara Ferragni, analisi delle ragioni del successo

 

Commenti recenti
    Categories